MOT (Massive Online Teaching)

Introduzione

Queste pagine sono di supporto in questo periodo particolarmente complicato per il nostro Ateneo.

Sono pagine in continuo aggiornamento e sviluppo: infatti vi sono lavori in corso di aggiornamento per quanto riguarda i dispositivi multimediali disponibili nelle aule e disponibili per i docenti nel caso di riattivazione delle lezioni in presenza. Inoltre saranno aggiunte via via nuove soluzioni o possibilità per sfruttare al meglio le tecnologie utilizzate.

Ogni docente può scegliere lo scenario che si addice di più al tipo e all'argomento delle lezioni/esami che intende fornire, nonché al tipo di hardware usato.

Glossario - MOT utile riassunto dei termini e dell'hardware descritti e utilizzati in queste pagine.

AVVISO

A causa del grosso carico di accesso a Moodle (ieri 09/03/2020 picchi di più di 88000 accessi contemporanei) vi sono stati difficoltà di accesso a Moodle e ai servizi che richiedono l'accesso via SSO. Ecco alcuni consigli per aggirare il problema:

  • Per le lezioni Live sincrone+Rec creare meeting Zoom ricorrenti: il link così non cambia; comunicare quindi il link via email agli studenti e comunicare l'appuntamento per il collegamento.
  • Usare sempre e solo l'applicazione Zoom e non effettuare il SIGN OUT ma semplicemente spegnerla quando non usata: una volta effettuato il primo login SSO poi si potrà usare senza problemi sia per il docente che per gli studenti. Ogni ZoomMeeting creato su Moodle compare tra i meeting nell'applicazione e quindi potrete farlo partire direttamente dall'applicazione. Gli studenti lo ritroveranno tra i recenti, oppure scriveranno l'ID comunicato.
  • Registrare le lezioni Zoom su cloud Zoom, se avete collegato il cloud Zoom, come consigliato, con l'ID di Kaltura non appena possibile sarà automaticamente caricato il video su mediaspace. Nel frattempo, se urgente, però potrete condividere il video via Cloud di Zoom comunicando il link agli studenti.
  • Kaltura per la registrazione asincrona funziona senza rete, dovete solo effettuare l'associazione la prima volta con il vostro SSO, successivamente non effettuare il logout (solo se usate un PC con un account personale). In questo modo potrete effettuare le registrazioni che verranno inviate su mediaspace semplicemente premendo il pulsante upload non appena il server le potrà accettare, ovvero quando il carico lo permetterà.
  • Anche da mediaspace si può condividere direttamente il video senza passare per Moodle.
    • Andando su "My media" si seleziona il video da condividere. Si preme, "Actions", "Publish" e si imposta la privacy su "Unlisted", si può pubblicare poi su Moodle in Embed o inviare il link diretto via email per la visione in mediaspace.
    • Può essere inoltre reso scaricabile: una volta fatto il login e individuato il video, si preme "Actions", "Edit", "Download" e si "spunta" tutto.
  • Se avete il video solo in PC locale potrete caricarlo su Moodle direttamente non appena Moodle lo permetterà.
    Premere su "Add new" e poi su "Media Upload".
  • Vi ricordo che se usate Zoom con le credenziali Gmail o FB e non SSO (una volta fatta la login basta rimanere collegati e chiudere solo l'applicazione) non avete l'account "Licensed" per cui potrete fare collegamenti solo di 40 minuti se i partecipanti sono maggiori o uguali a 3, inoltre non avete a disposizione la modalità di salvare il video registrato su CloudZoom, e quindi su mediaspace, ma solamente in locale.

Studenti

Raccomandazioni - Mini HowTo

Vi raccomandiamo l'iscrizione alla pagina dei corsi che intendete seguire online: vi sarà più facile trovare i link delle lezioni diffuse a mezzo Zoom, lezioni video asincrone, documenti e video di supporto alle lezioni, test di autovalutazione che i docenti potranno somministrare e informazioni varie.

  • Attivare il proprio account Zoom e collegarlo al proprio SSO: seguire il link unipd.zoom.us e collegarsi utilizzando sempre e solo le credenziali SSO di Ateneo.
  • Zoom è utilizzabile anche solo da browser Chrome/Firefox (se non aggiornato potrebbero verificasi problemi di audio. Chrome sembra comunque funzionare meglio di Firefox), suggeriamo però di installare l'applicazione (disponibile per tutti i sistemi operativi) ed effettuare il login tramite SSO di Ateneo nella stessa (una volta per tutte). Vi sono APP anche per smartphone/tablet.
  • Individuare sul Moodle di Ateneo il corso, autenticarsi con l'SSO e iscriversi.
  • Alcuni contenuti (e ingenerale tutti i meeting Zoom o i video Kaltura) saranno disponibili per i soli utenti autenticati.
  • Per le lezioni in diretta via Zoom, potrebbe non essere necessario collegarsi prima al moodle. Se la lezione del docente è un meeting ricorrente, allora il link della lezione sarà sempre uguale e basterà ricollegarsi all'ID della lezione precedente.

Potete "curiosare" in queste pagine che forniscono suggerimenti ai docenti: potranno essere utili anche a voi in caso vogliate partecipare interattivamente alle lezioni "live", ad esempio diffondendo una domanda, scrivendo su un foglio di carta.

Docenti

Diamo per scontato che tutti sappiano utilizzare Moodle e come installare sul proprio dispositivo (notebook, smartphone, tablet) Zoom e Kaltura.

In caso contrario si segnalano le pagine messe a disposizione dall'Ateneo e raggiungili al link MOT
In queste pagine è disponibile un calendario di corsi online per l'utilizzo.

Inoltre, dal  lunedì al venerdì, dalle 11:00 alle 12:00, e fino a quando sarà richiesto, è disponibile un Zoom Meeting ove potrete trovare Sara Magrin, Roberto Temporin e Matteo Menguzzato per test, prove, spiegazioni, risposte.
Infine si segnala la pagina/tabella riassuntiva aggiornata da Gabriele Umbriaco link-padlet più specifica, ma non solo, per l'area di Astronomia (anche questa pagina sarà in continuo aggiornamento).
Troverete analoga pagina per l'area Marzolo/Paolotti nella sezione dedicata.

Seguono alcune pagine esplicative, il più possibile brevi e schematiche per illustrare vari scenari di utilizzo. Queste pagine saranno in continua modifica a seconda delle risorse hardware e dei servizi che via via si riuscirà a realizzare nelle varie aule e alle nuove pratiche che si scopriranno durante le prove.