Hardware disponibile

 

In seguito riportiamo l'elenco di hardware purtroppo non a disposizione di tutte le aule.
Fare sempre riferimento alla tabella dedicata per aggiornamenti sulla disponibiltà, aula per aula.

Box Multimediale di Ateneo

A regime

A regime (una volta tolto qualche baco al sistema) per collegarsi alla Box Multimediale sarà sufficiente collegare il proprio portatile attraverso il cavo USB posizionato sul fronte docente della Box.

In questo modo si collegheranno simultaneamente al portatile:

  • la rete di ateneo, tramite credenziali di ateneo (SSO)
  • il microfono ambientale
  • la document camera

Per la connessione alla rete, dopo aver collegato l'USB, verrà richiesta l'autenticazione di ateneo tramite le solite credenziali di SSO (username completo di "@unipd.it").

In caso di ulteriori problemi controllare di aver abilitato i POP-UP da https://wifi.unipd.it

Ricordarsi di non chiudere la finestra del login, ma al massimo di iconizzarla.

Altre soluzioni (di backup)

Purtroppo in molti casi la rete di ateneo sembra non funzionare via USB. Stiamo lavorando per risolvere il problema, ma per il momento possiamo solo darvi delle soluzioni alternative:

  • è possibile collegarsi alla rete di ateneo tramite cavo ethernet collegando il proprio portatile alla presa sul fronte docente, di fianco l'usb. Questo collegamento richiederà comunque l'autenticazione di ateneo tramite le solite credenziali di SSO (username completo di "@unipd.it"), ma risulta essere più stabile. Ricordarsi di non chiudere la finestra del login, ma al massimo di iconizzarla. In caso di ulteriori problemi controllare di aver abilitato i POP-UP da https://wifi.unipd.it
  • è sempre possibile collegarsi al WiFi eduroam, sempre con le stesse credenziali di ateneo (username completo di "unipd.it").
  • in alcune aule potrebbe essere presente anche la rete WiFi edu-dfa. È sempre eduroam, ma "bloccato" su l'autenticazione di ateneo, quando eduroam potrebbe invece a volte collegarsi ai server di altri istituti, come l'INFN.

In nessun caso la proiezione in aula funziona direttamente con la Box Multimediale. Sarà necessario collegare al solito il cavo VGA o HDMI che vanno al proiettore.

PC Aula

I PC in cattedra sono da considerare di uso promiscuo, andrebbero sanificati tastiera, mouse e ogni periferica alla fine di ogni utilizzo, quindi non sono da utilizzare normalmente per le lezioni.

Qualora le normative vigenti e linee guida si allentassero, comunque, alcune aule sono provviste di PC in cattedra utilizzati normalmente per la videoproiezione.
Se questi PC sono in rete (stiamo procedendo a fornire rete cablata nelle aule di dipartimento e rete filtrata nelle aule di ateneo, controllare la Tabella Dotazioni per un aggiornamento), sarebbero utilizzabili via Zoom per il Live, per le lezioni in modalità duale e per la Registrazione in ZoomCloud, pervio login con SSO.
Tali PC sarebbero utilizzabili anche per la registrazione con Kaltura, ma solo dopo aver riassociato il programma con il vostro account Unipd.
In ogni caso ricordarsi sempre di effettuare il Sign Out dai programmi installati su PC non privati.

Touch Screen

Alcune aule nella nuova ala nel complesso Paolotti sono dotate di PC d'aula connessi sia al videoproiettore che ad un touch-screen sulla cattedra con penna accoppiata.
Tali PC sono stati collegati alla rete LAN e i loro schermi possono essere usati come lavagna elettronica sia in uno Zoom Meeting che in una registrazione Kaltura (previo login con SSO). È anche possibile impostare lo schermo perché acquisisca solo il segnale della panna accoppiata e non della mano che poggia sullo schermo.
Ricordarsi sempre di effettuare il Sign Out dai programmi installati su PC non privati.

Alternativamente si può collegare il cavo USB uscente dalla porta "Touch Panel" del Monitor touch e collegarlo al portatile personale. Collegando il cavo VGA o HDMI per la proiezione del portatile si duplica lo schermo del PC sia su proiettore che su monitor, trasformando a tutti gli effetti il PC personale in un PC con schermo touch. Sono stati testati sia PC con Win10 che MacOS: la whiteboard funziona senza richiedere installazione di software/driver.

A fine lezione sarà necessario sanificare monitor, penna ed eventuali cavi toccati.

Document Camera

Pressoché tutte le aule sono o saranno a breve dotate di Document Camera, telecamere ad alta risoluzione nate per la ripresa della scrittura a mano con carta e penna. Sono collegabili via USB al PC in cattedra o al vostro portatile.
Questo consente di utilizzare questi dispositivi come webcam ad alta risoluzione o come seconda telecamera, e quindi oltre che per la trasmissione della semplice scrittura su foglio possono essere utilizzare eventualmente per riprendere la lavagna (purché questa sia illuminata bene).
Sia Kaltura che Zoom riconoscono questa ulteriore sorgente video. Sarà quindi possibile utilizzare questa modalità sia per le lezioni in presenza, sia per quelle live in remoto, sia per quelle registrate, nonché per le lezioni in modalità duale.

Smartphone Personale

Lo smartphone personale può essere utilizzato come webcam per riprendere voi stessi e/o la lavagna.
Per evitare che vi chiamino durante la lezione, dovete metterlo in modalità aereo, solo successivamente riattivare la WIFI e collegarvi allo stesso meeting Zoom che avete fatto partire dal vostro portatile o dal PC d'aula. A questo punto diventa un nuovo mezzo che può diffondere la webcam, ma anche la vostra voce.
Questo potrebbe risultare utile per inquadrare un foglio o una lavagna: ricordate che il segnale video diffuso è di norma quello che corrisponde al focus dell'audio, quindi se attivate il microfono dello smartphone e disattivate quello del PC, verrà automaticamente trasmesso il segnale video dal primo.
L'host del meeting può comunque trasmettere a tutti i presenti un segnale video preferito: sarà sufficiente premere il tasto di destra del mouse sul video di interesse e fare click su video "spotlight/in evidenza".
Alternativamente ogni client può comunque selezionare un segnale video preferitofacendo click invece su "pin/fissa video". A questo punto, indipendentemente dalla sorgente audio, si vedrà a schermo pieno solo questa sorgente video.

Smart Board

Disponibile in sole due aule (Paolotti ala Sud-Ovest) per la didattica a distanza si utilizzerà alla stregua di un monitor touch (vedere eventualmente quella descrizione).
Sarà necessario collegare il monitor come mirror desktop (copia schermo) al proprio portatile tramite l'ingresso video HDMI, selezionare poi l'ingresso corretto sulla SmartBoard; collegare infine il cavo USB dalla SmartBoard al vostro portatile in modo da trasformarlo in un grande touch screen per il portatile.

Il meeting Zoom o la registrazione Kaltura saranno quindi gestiti dal vostro portatile, ma qualora condividiate la whiteboard/lavagna bianca o eventuali altri software di scrittura (come OneNote) potrete scrivere direttamente sulla SmartBoard come fosse una lavagna. Quanto scritto sarà visto dagli studenti in presenza e anche da quelli online.

Ponete attenzione all'inquadratura della webcam, che sarà quella del vostro portatile e all'audio: questo sarà quello ricevuto dal microfono ambientale, se presente, altrimenti sarà quello ricevuto dal portatile.