Glossario - MOT

Software

Moodle:
Risorsa per supporto alla didattica e per la didattica online.
Ogni corso erogato dal DFA ha automaticamente la propria pagina dedicata e il docente ha privilegi di modifica assoluti. Può creare/aggiungere varie attività (rotellina in alto a dx->attiva modifiche), tra cui: documenti PDF, test autovalutazione, esami scritti, video, Zoom Meeting, Kaltura video.

Zoom:
Servizio per meeting via rete IP/VoIP/Telefono.
Con la licenza Unipd si possono realizzare meeting della durata di 24 ore con al massimo 300 partecipanti contemporanei.
Utilizzabile sia da browser tramite plugin che da applicazione per PC (Windows/Linux/Mac) e dispositivi mobile (da preferire all'uso via web).
Ricordarsi sempre di collegarsi al proprio SSO.
Le impostazioni più avanzate sono disponibili dalla pagina web (unipd.zoom.us).
Si possono creare meeting programmati ad una certa data e ora, oppure ricorrenti (senza scadenza e con ID fissato).
Si ha a disposizione un meeting  ID "personale" da utilizzare alla stregua del proprio telefono personale (l'ID è fissato e se lo comunicate a terzi potete sempre essere "disturbati"). È possibile scrivere nella chat incorporata alla conferenza, ma è disponibile anche una chat zoom indipendente dai meeting con gli altri utenti zoom Unipd.
Si può condividere lo schermo, o parti di esso (applicazioni o porzioni), whiteboard, altri device collegati come DocumentCamera (o tavoletta grafica).
Si può permettere ai partecipanti di condividere i loro dispositivi e permettere le "annotation" ovvero la scrittura diretta sulla condivisione altrui con penna elettronica, disegno di figure geometriche, testo, frecce, etc., in modo da rendere interattivo il collegamento.
Si può registrare il meeting sul CloudZoom collegabile con il proprio Kaltura-ID (propria email SSO) così da ottenere l'upload automatico su mediaspace del video prodotto.

Kaltura:
Sinonimo di mediaspace.unipd.it ovvero un deposito per video "personali" condivisibili o meno con il resto dell'Ateneo o resi pubblici a Guest.
Oltre a poter caricare video prodotti in modo terzo è disponibile un programma di video capture chiamato "Kaltura Personal Capture" con il quale poter registrare due segnali a scelta tra i seguenti video: la webcam, il vostro schermo (o parte di esso) o altri dispositivi collegati come DocumentCamera o tavolette grafiche.
Programma disponibile per ora solo per Windows e Mac.
Per l'uso effettuare prima il "Sign In" su mediaspace poi click su "+ ADD NEW" in alto a destra, quindi "Kaltura Personal Capture", effettuare quindi il download dell'applicazione e l'installazione, collegarla al proprio SSO ripetendo l'operazione "+ADD NEW" su mediaspace. A questo punto potrete farla partire per una registrazione asincrona anche senza la rete, alla fine vi verrà chiesto se effettuare il salvataggio in locale o l'upload, scegliere quest'ultimo: non appena il portatile sarà in rete l'upload sarà realizzato.

 

Hardware - Dispositivi

Document Camera - Presenter:
Dispositivo di proiezione che tramite una telecamera ad alta risoluzione permette la proiezione via HDMI/VGA di un foglio di carta o di un oggetto.
È collegabile anche tramite USB al proprio computer in modo da poter condividere (via Zoom) o registrare (via Kaltura) tutto ciò che è inquadrato o viene scritto.


Monitor Touch:
Dispositivo con le caratteristiche di un monitor normalmente già collegato al computer d'aula tramite HDMI o VGA o USB. È possibile comunque collegarvi il proprio computer, sia in proiezione che  tramite il collegamento USB: questa operazione aggiunge le funzionalità di touch screen al vostro PC, compreso l'uso della penna elettronica apposita. In questi monitor è possibile abilitare l'utilizzo misto di penna e dita o l'utilizzo della penna, consigliabile quando si usa la modalità di video scrittura). Permette quindi di scrivere direttamente su programmi installati sul proprio computer (OneNote ad esempio) o sulla whiteboard di Zoom o di Kaltura e quindi condividere/registrare quello che si scrive.


Smart TV:
Dispositivo presente in due aule al Paolotti ala B utilizzabile come un Monitor Touch sopra descritto.
Tramite però del software proprietario, consente di interagire con lo schermo attivando il riconoscimento di forme e scrittura, del colore delle penne elettroniche utilizzate, di muovere oggetti disegnati e molto altro per didattica "smart".
Per il momento appunto, collegandolo al proprio portatile sia in HDMI che USB,  è possibile utilizzarlo come schermo touch e quindi si ricade nella sezione sopra.