Michele Cortelazzo

Michele Cortelazzo

Professore ordinario per il SSD L-FIL-LET 12 ("Linguistica italiana") nel Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell'Università di Padova

Il nucleo fondamentale delle sue ricerche riguarda l’italiano contemporaneo e le lingue speciali. La sua attività scientifica è partita dallo studio della retorica politica (Mussolini, Pannella, movimenti di contestazione), per giungere in anni recenti allo studio dei discorsi istituzionali (in particolare i discorsi di fine anno e quelli di insediamento dei Presidenti della Repubblica). Si è interessato, successivamente, di italiano medico, italiano scientifico e, soprattutto, di italiano giuridico e di italiano burocratico. In quest'ultimo settore, ha trasferito l'osservazione scientifica in applicazioni pratiche, nel campo della semplificazione del linguaggio amministrativo (con un’ampia attività di consulenza e formazione), del drafting (collabora alla revisione del manuale regionale di drafting), della terminologia (nell'ambito della della REI, Rete di eccellenza dell’italiano istituzionale). Dall'esperienza sulle singole varietà è risalito alla caratterizzazione generale delle lingue speciali dell'italiano.

Per quel che riguarda l'italiano contemporaneo, si segnalano le sue pubblicazioni sul lessico giovanile e sui neologismi. Il suo interesse più recente riguarda il monitoraggio della ristandardizzazione dell'italiano, sia per quel che riguarda la distribuzione nell'uso delle forme tradizionali e di quelle innovative, sia per quel che riguarda la verifica della percezione del movimento dell'italiano da parte dei parlanti.

Si è occupato anche dei processi di italianizzazione, in particolare nel Veneto, di storia della lessicografia, di insegnamento della lingua materna.

È autore o redattore di diverse opere lessicografiche e di alcune opere per la scuola.