Onda gravitazionale

La prima onda di Virgo

L'interferometro Virgo a Cascina (Pisa) ha ufficialmente "visto" la sua prima onda gravitazionale, l'evento denominato GW170814, insieme ai due strumenti simili LIGO situati ad Hanford e a Livingston negli Stati Uniti.
E' proprio il fatto che l'osservazione sia avvenuta con tre strumenti indipendenti che determina l'importanza di questo risultato scientifico tanto atteso e sancisce definintivamente la nascita dell'astronomia gravitazionale.
Grazie a questa tecnica di osservazione possiamo avere accesso alla fisica dei fenomeni violentissimi che avvengono, come quest'ultimo evento, a miliardi di anni luce dalla Terra.
L'aggiunta di un terzo strumento ai due rivelatori presenti in America arricchisce molto la qualità dell'osservazione, fornendo importanti informazioni che finora erano precluse, come ad esempio la localizzazione precisa della porzione di cielo da cui le onde sono state generate, e permettendo di sottoporre la teoria della relatività generale a test più stringenti.
La notizia, resa ufficiale il 27 settembre, è uno straordinario risultato per la comunità scientifica internazionale e italiana in particolare poiché premia gli sforzi profusi nella realizzazione di questo complesso strumento.
La sezione INFN Padova, il TIFPA di Trento, il Dipartimento di Fisica di Trento e il Dipartimento di Fisica e Astronomia di Padova sono impegnati in prima persona in questa emozionante sfida e assieme a una collaborazione internazionale, sia nella realizzazione di nuovi dispositivi per migliorare l'interferometro, sia nello sviluppo di algoritmi per l'analisi dei dati di Virgo e LIGO.

Sito web