PlatoLisa

PLATO e LISA vanno avanti

Nell’incontro di ieri del Comitato di Programmazione Scientifica dell’ESA due missioni, nelle quali sono coinvolti a diverso titolo ricercatori del nostro Dipartimento, hanno fatto importanti passi avanti.

PLATO (PLAnetary Transits and Oscillations of stars) per la ricerca sugli esopianeti, selezionata nel febbraio del 2014, è stato definitivamente “adottato” nei programmi scientifici ESA, e ora passa alla vera e propria costruzione (lancio previsto 2026).

LISA (Laser Interferometer Space Antenna), trittico di satelliti per rivelare onde gravitazionali nello spazio, ha passato la selezione e a questo punto può completare il progetto e la definizione dei costi per passare poi all’ultima fase di “adozione” da parte dell’ESA, superata la quale inizia la costruzione dei satelliti (lancio previsto 2034).

Maggiori informazioni si trovano alla pagina
http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Gravitational_wave_mission_selected_planet-hunting_mission_moves_forward