XIV Convegno della Società Italiana di Archeoastronomia - Palazzo Zuckermann - 17-18 ottobre 2014

XIV Convegno della Società Italiana di Archeoastronomia - Ottobre 2014

Il Cielo in Terra ovvero della giusta distanza

Il XIV Convegno della Società Italiana di Archeoastronomia dal titolo "Il Cielo in Terra ovvero della giusta distanza" si svolgerà a Padova nei giorni 17-18 ottobre 2014 presso la Sala del Medagliere di Palazzo Zuckermann organizzato dal Dipartimento dei Beni Culturali e dal Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei".

La Società Italiana di Archeoastronomia (SIA) prosegue il suo cammino nel creare opportunità e occasioni di incontro tra culture scientifiche diverse, ma impegnate comunque a dialogare guardando al cielo e alla terra. Due comparti apparentemente distanti, ma che dominano la scena in cui l’uomo gioca il suo ruolo e trova la sua storia: essi infatti dall’antichità più remota e sino ai nostri giorni rappresentano una corrispondenza quasi speculare di differenze che si integrano per necessità.

Come i tanti consorzi degli uomini abbiano considerato e costruito le relazioni con la volta celeste è il tema dei nostri incontri: si vuole in sostanza indagare progressivamente sul legame tra il cosmo, la vita antropica e quanto essa produce, verificando in termini di ragione scientifica i possibili contenuti astronomici presenti nella cultura materiale di contesti storici e geografici diversi. In sostanza, come è stato detto, l’archeoastronomia è l’insieme degli studi “su quanto le popolazioni storiche e preistoriche hanno fatto a riguardo dei fenomeni celesti, ovvero come di essi se ne siano servite e quale ruolo questi studi abbiano rivestito nella loro cultura”. La ricerca integrata delle scienze fisiche e delle scienze umane intende quindi costruire un quadro sinergico costituito da informazioni che vengono da un contesto interdisciplinare e che sono volte a definire nuovi e originali modelli interpretativi e di conoscenza del Cultural Heritage.

In particolare il convegno di Padova avrà tra i suoi temi principali la discussione delle metodologie, astronomiche e statistiche, oggi utilizzate per precisare il grado di affidabilità della collocazione cronologica e culturale di siti e reperti di interesse archeoastronomico. Considerata la concomitanza del convegno con le fasi più interessanti della missione spaziale Rosetta alla cometa Churyumov-Gerasimenko, il programma prevederà una conferenza pubblica sulla stele di Rosetta e sul suo significato archeologico e simbolico.

Sito web: link